“Capri review” è dal 1994 il periodico di cultura, turismo, attualità e lifestyle dell’isola di Capri. Patrocinato dai Comuni di Capri e Anacapri, dall’Azienda Autonoma di Cura Soggiorno e Turismo, dalla Federazione degli Albergatori di Capri, dall’Ascom di Capri e dall’Ascom di Anacapri, il magazine ospita nelle sue pagine reportage giornalistici e fotografici dedicati alle bellezze naturali e artistiche, alla gastronomia, alla moda e ai personaggi che hanno contribuito a fare la storia dell’isola.

“Capri review” offre ai propri lettori immagini e spunti per una vacanza suggestiva e unica. Alle pagine dedicate alla cultura si affiancano le informazioni utili su alberghi, ristoranti, locali e boutique. Una guida sempre aggiornata sulle attività commerciali e le manifestazioni dell’isola; indirizzi e recapiti proposti con una veste grafica sempre nuova e accattivante, in italiano e inglese, per tutti i lettori.

Capri review | 41

Capri review | 41

Filosofi, attrici, donne che hanno legato il proprio nome e la propria storia a quella di Capri. E poi disegni, dipinti e ceramiche che hanno arricchito, nel tempo, alcuni dei più famosi hotel dell’isola e che hanno contribuito a tramandare il gusto per la bellezza insieme all’attitudine tutta caprese dell’ospitalità. L’arte è di casa in questo luogo e solo qui un albergo può diventare un vero e proprio museo. Non è un caso neppure che una galleria d’arte, nata nei sogni di un ragazzo, sia diventata una bellissima realtà che ha saputo modificare il modo di pensare il rapporto con gli artisti.
Tutto sull’isola crea fascinazione e vale la pena di essere rappresentato sia attraverso le arti figurative sia tra le pagine di un romanzo dalle quali Capri emerge in tutta la sua bellezza, bizzarra e seducente. E non sono pochi i libri che hanno raccontato questo microcosmo nelle sue varie sfaccettature; tutti sono conservati con cura dalle mani sapienti di una bibliotecaria che ama con la stessa passione sia la pagina scritta che la sua isola, un tesoro di volumi che si nasconde dietro una piccola porta blu affacciata sulle scale della Piazzetta.
Abituati a pensare a Capri come regina del mare, non si devono dimenticare però le sue ricchezze di terra. Ci sono le grotte dal fascino omerico che si aprono nelle pareti di roccia rossiccia. O i tanti orti con prodotti genuini tipici del territorio che per passione e tradizione molte case isolane nascondono dietro le proprie mura. Qualcuno porta queste prelibatezze a metro zero anche sulle tavole di un rinomato ristorante perché è dai prodotti più buoni che nascono le ricette migliori.
Comunque la si guardi quest’isola suscita meraviglia. Pensandola come terra utopica e distopica in un immaginario fantastico, alzando gli occhi e guardando gli uccelli migratori che nelle lunghe traversate qui trovano riparo, o ancora sotto il suo splendido mare che nasconde tante ricchezze quante se ne trovano in superficie.

Sfoglia la rivista online

Capri review | 40

Capri review | 40

Mentre tutto era fermo Capri era viva e continuava ad emanare quel fascino che la contraddistingue. Così, anche immaginata e disegnata in una striscia fumettistica, tutta questa bellezza non ha mai smesso di meravigliarci. Abbiamo ripercorso i luoghi di sempre, ma li abbiamo visti come mai prima d’ora. Abbiamo riscoperto un’isola ricca di tradizioni come quella della produzione vinicola, o quelle raccontate dalle immagini di un maestro ceramista che proprio nelle più antiche tradizioni capresi ha trovato l’ispirazione per la sua arte. E poi abbiamo ritrovato una Capri naïf nelle tele della pittrice isolana di cui quest’anno ricorre il centenario della nascita. Ma c’è un altro anniversario da ricordare, quello dei settant’anni di una delle gioiellerie più antiche di Capri che ci ricorda come le tradizioni familiari siano fondamentali per l’isola e per la sua storia.
E dopo aver girato in lungo e in largo per scoprire l’infinita bellezza di questi luoghi, e dopo aver ammirato panorami e paesaggi, dall’alba al tramonto, in solitudine o in compagnia, ci siamo dedicati al benessere e al tempo libero. Le donne dell’isola, come antiche vestali, sanno come prendersi cura del corpo e della mente, e anche degli animali. E in attesa della notte caprese abbiamo trovato ristoro nel locale più anticonformista e bohemien dell’isola, a pochi passi dalla Piazzetta.

Sfoglia la rivista online

Leggi la rivista
Capri review | 39

Capri review | 39

Sono famose le notti capresi, ma con il sopraggiungere dell’alba una luce nuova delinea i profili dell’isola e i suoi panorami mozzafiato. Perché Capri, da sempre, regala sogni e bellezza e i suoi abitanti l’hanno resa celebre per l’ospitalità che nel tempo hanno saputo trasformare in arte. Anche a tavola Capri ha una ricetta di successo per ogni occasione grazie ai sapori tradizionali che incontrano le proposte dei più rinomati chef.
Tutto è particolare sull’isola azzurra, ma il colore del cielo e del mare non è l’unico che la contraddistingue perché Capri è in tutto e per tutto un microcosmo, anche di umanità. Qui una piccola macchia, su una delle strade più caratteristiche, può diventare leggenda tra ricordi e fantasticherie. La meravigliosa natura dell’isola ha fatto innamorare anche scrittori e pittori, che l’hanno poi descritta e dipinta rendendola immortale. È sull’isola che l’artigianato vive e si tramanda di generazione in generazione ed è sempre qui che, lontano dalla folla, si trovano ancora piccole oasi di pace dove nutrire lo spirito e a preservarne la memoria ci sono dei custodi d’eccezione. Insomma, un vero e proprio paradiso dove ci si può tuffare, all’ombra dei Faraglioni, e dove alzando gli occhi al cielo si può sognare ammirando le sue nuvole.

Sfoglia la rivista online

Leggi la rivista
Capri review | 38

Capri review | 38

Quando si pensa di conoscere Capri ecco che l’isola regala nuove emozioni da vivere tra percorsi di rara bellezza e luoghi magici ricchi di storia. Si scoprono così il sentiero dei Fortini, che si staglia sulla costa Est tra la Grotta Azzurra e il Faro di Punta Carena e il gioiello botanico che pulsa all’interno di Villa San Michele.
Ma Capri è anche la certezza di un mare che offre mille e più sfumature, e non solo di colore, con suoi angeli che lo rendono un luogo più sicuro.

Tra animali fantastici e personaggi illustri che hanno reso l’isola il centro del mondo, non mancano poi i poeti che l’hanno cantata e descritta con bellissime parole d’amore.
E ancora profumi, racconti, e luoghi che custodiscono piccoli e grandi tesori Capri vive i suoi giorni e le sue notti al ritmo incessante della musica e del battito del cuore di chi l’ama.

Sfoglia la rivista online

Leggi la rivista
Capri review | 37

Capri review | 37

Non c’è luogo di Capri che non incanti gli occhi e lo spirito da qualunque parte lo si guardi, che sia dal Faro di Punta Carena, dalla seggiovia che collega Anacapri con il Monte Solaro o lungo i sentieri che portano a Tiberio. Sono le cromie dell’isola ad affascinare, gli stessi colori che rivivono nelle atmosfere dei dipinti degli artisti isolani e nelle strade costellate di variopinti portoni e cassette della posta.

Capri è un’isola dai mille volti, dove il mistero si affianca alla poesia, e dove le tradizioni vanno di pari passo con la modernità, a passo di danza o in sella ad un’auto d’epoca. Tutto rigorosamente in puro spirito caprese.

Sfoglia la rivista online

Leggi la rivista
Capri review | 36

Capri review | 36

Azzurra è la Grotta. Azzurra è l’isola in tutte le sue sfumature. Azzurro è anche il mare in cui ci si tuffa senza pensieri o che si osserva da un punto privilegiato, immersi nei profumi e nei colori della flora autoctona.

Ma è dall’alto che tutto assume una forma e una prospettiva nuove, anche le tradizioni. È dal cielo che si può comprendere il più autentico spirito caprese e diventarne parte. Perché Capri è nella poesia, ma anche in ogni simbolo, reale o immaginario, che la identifica e che la rende unica. Una scala o uno stato mentale, un uomo con la sua barba o il riflesso di un luogo speciale.

Sfoglia la rivista online

Leggi la rivista
Capri review | 35

Capri review | 35

Sotto le stelle di Capri può succedere di tutto, perfino ritrovarsi in Paradiso dopo aver camminato alla scoperta dei vicoli più antichi dell’isola. Senza dimenticare però la mitica Piazzetta e le vie della moda dove fermarsi, di tanto in tanto, anche per assaporare le prelibatezze capresi. Ma Capri è anche ritrovarsi in luoghi solitari e immersi nella natura dove, seduti su una panchina, godere di un panorama senza eguali.

Insomma, ogni momento è unico per immergersi nelle bellezze di questo luogo e comprenderne appieno le due anime, quelle che danno vita a una magnifica isola.

Sfoglia la rivista online

Leggi la rivista
Capri review | 34

Capri review | 34

Dal mare tanto amato da Valeria Golino ai giganti di roccia simbolo di Capri. Un itinerario alla scoperta dell’isola che si riappropria di ritmi più lenti nel periodo invernale e mantiene viva l’antica tradizione della vendemmia. Le tappe sono nell’incanto dell’eremo di Cetrella, nella Certosa di San Giacomo guidati da Diefenbach e per le strade dello shopping più alla moda.

Sfoglia la rivista online

Leggi la rivista
Capri review | 33

Capri review | 33

Dalle avventure di Alessandro Preziosi all’isola magica dove dolcemente naufragare. Per poi partire alla scoperta dei colonnati caratteristici dell’architettura caprese e dei suggestivi dipinti di Karl Wilhelm Diefenbach. Le tappe sono ai Bagni di Tiberio, alla grotta del Castigione e nelle strade dello shopping.

Leggi la rivista
Capri review | 32

Capri review | 32

Un itinerario tra mito e realtà sulle tracce di Ulisse, le scogliere scoscese del Faro che si tuffano nel mare di cristallo e una notte sull’isola dal tramonto all’alba. Per poi scoprire le ore della pesca, un rito antico fatto di costanza e passione. E poi musica, ceramiche e gatti.

Leggi la rivista